ingrossogrembiuli scuola misterbianco catania

Favorevoli o contrari ai grembiuli???

Finita l’estate si corre subito ad acquistare tutto l’occorrente per la scuola. Grembiuli Si o No?

Ogni anno sembra riaccendersi le discussioni tra le mamme, tra coloro che lo vorrebbero eliminare e quelle che lo ritengono indispensabile.

A SOSTEGNO DEL GREMBIULE
L’aspetto pratico: il grembiule è comodo, si lava facilmente e impedisce ai bambini di macchiare, sporcare, strappare abiti e abitini spesso costosi.

L’aspetto sociale: il grembiule rende i bambini tutti uguali. Con un grembiule addosso vengono meno le differenze sociali tra un bambino e l’altro. Il grembiule, inoltre, facilita la vita ai bimbi che hanno difficoltà economiche, togliendo loro l’esigenza di dover giustificare eventuali toppe, vestiti vecchi…

L’aspetto educativo: indossare il grembiule significa sottostare alle regole della scuola. Che non è il parco o la casa, ma appunto la scuola. Un luogo  con un ruolo preciso, educativo, formativo, con cui il bambino deve imparare a rapportarsi. A scuola il piccolo impara quelle che sono le regole che, poi, ritroverà da adulto, sul posto di lavoro. Norme da rispettare anche se non piacciono!

A SFAVORE DEL GREMBIULE
L’aspetto pratico: il grembiule ha un costo che non tutte le famiglie possono sostenere. Spendere 10/15/20€ per un grembiule che può essere utilizzato solo a scuola, considerando che di grembiuli ne occorrono almeno due, è assurdo. Per il problema macchie, strappi… sarebbe sufficiente acquistare capi d’abbigliamento poco costosi che possano, però, essere utilizzati anche al di fuori dell’ambiente scolastico.
L’aspetto sociale: ai bambini andrebbe insegnato che l’abito non fa il monaco. Che i compagni vanno giudicati per quello che sono e non per quello che indossano. Che ciascuno di noi è un individuo singolo, diverso dall’altro. Permettere ai bambini (e alle loro mamme) di esprimere la loro creatività è doveroso, li fortifica, li aiuta a crescere. Il grembiule mette seriamente in crisi il concetto di autoaffermazione, capacità di far valere se stessi, presentandosi per quello che si è, con la propria piccola personalità in formazione.
L’aspetto educativo: la scuola non è l’esercito. Non può e non deve imporre delle divise. Divise che, oltretutto, non eliminano neppure le distanze sociali, dal momento che il figlio dei ricchi indosserà sempre un grembiule costoso e quello dei poveri sempre un grembiule economico.

Possono mettere il grembiule e non sentirsi parte del gruppo, possono non metterlo e rispettare le regole

 

Condividi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *