scuola, grembiuli, ingrosso, corredo misterbianco catania

Come pulire le macchie dai grembiuli?

Il primo giorno di scuola, si sa, è sempre emozionante e insieme ai bambini, prepariamo lo zaino, i quaderni, controlliamo che non manchi nulla nell’astuccio.

Sarà con la stessa accuratezza che dovremo rifornire il nostro kit anti-macchia durante l’anno scolastico (e non solo!): macchie di biro, pennarelli, tempere della lezione di arte e macchie delle merende, preparatevi alla disfatta!

Ecco come procedere per eliminare tutte le macchie da grembiuli e vestiti.
PIANO D’ATTACCO velocità d’azione: una macchia appena fatta si elimina più facilmente perché non ha il tempo di insidiarsi e danneggiare irrimediabilmente le fibre.
Regole base: in assenza di indicazioni specifiche, bagnare con acqua fredda (quella calda potrebbe fissare in modo permanente le macchie), strofinare con del sapone di marsiglia, sciacquare con acqua fredda salata e stendere all’ombra.
Testare i tessuti: ogni tessuto reagisce diversamente ai solventi. Versare una quantità minima di prodotto su una parte nascosta del capo per testarne la reazione.
Tessuti delicati e colorati: usare un panno pulito imbevuto dello smacchiatore appropriato e tamponare senza sfregare.
Tessuti resistenti: usare un panno pulito imbevuto dello smacchiatore appropriato, ripiegando poi la stoffa e sfregandola tra le mani.
Usare lo stesso tessuto: per evitare i fastidiosi pallini, tamponare con lo stesso tipo di tessuto del capo da trattare (es. lana su lana, seta su seta, ecc…).
Spostare la macchia: appoggiare la zona da trattare sopra un materiale assorbente come dell’ovatta o carta da cucina in modo che la macchia, una volta diluita, si trasferisca dal tessuto al materiale sottostante.
Evitare gli aloni: utilizzare poco solvente e strofinare delicatamente per evitare aloni.
Macchie ostinate: prima del lavaggio definitivo, bagnare il capo con del latte freddo e lasciare in ammollo in acqua salata per una notte.
Lavare e stendere: utilizzare sempre una quantità minima di solvente, lavare in acqua fredda e stendere all’ombra.

Le macchie:
ACQUERELLI E TEMPERE: tamponiamo con acqua calda e ammoniaca. Per lana e seta, sapone di marsiglia sciolto in acqua tiepida.

COLORI AD OLIO: mettiamo un panno sotto la macchia e tamponiamo sul rovescio e poi sul dritto con essenza di trementina.

INCHIOSTRO: tamponiamo con latte e aceto in parti uguali oppure, al rovescio, tamponiamo con alcool.

PENNARELLO: tamponiamo con alcool poi laviamo con acqua e sapone.

BIANCHETTO: lasciamo asciugare e grattiamo poi con un vecchio spazzolino da denti.

CERA: raschiamo dal vestito, poi mettiamo la stoffa tra due fogli di carta assorbente e passiamoci il ferro da stiro.

COLLA: applichiamo sapone di marsiglia ed aceto bianco caldo.

GOMMA DA MASTICARE: inseriamo il tessuto all’interno di un sacchetto per un’ora nel congelatore, tamponiamo poi con acqua e acqua ossigenata.

POMODORI: pulire con acqua saponata calda e se le macchie sono asciutte aggiungere dell’acqua ossigenata.

CILIEGIE: laviamo con acqua e sapone e lasciamo agire per un paio di ore qualche goccia di latte, prima di risciacquare.

FRUTTA (frutta fresca, succhi, marmellate): facciamo ammorbidire il tessuto con un po’ di latte freddo, poi risciacquiamo con acqua fresca oppure aceto e succo di limone.

CIOCCOLATA: sciacquiamo con acqua fredda e qualche goccia di ammoniaca oppure bagniamo la macchia con un miscuglio di glicerina e tuorlo d’uovo, lasciamo agire, poi sciacquiamo con acqua tiepida salata.

GELATO: le macchie fresche se ne vanno facilmente con l’uso di acqua fredda e sapone di marsiglia; quelle vecchie vanno ammorbidite con acqua molto salata e qualche goccia di alcool ed ammoniaca.

ERBA: trattiamo con acqua e aceto, dopo aver versato sulla macchia del succo di limone. Per il cotone possiamo tamponare con sapone di marsiglia e bicarbonato sciolti in poca acqua e lasciati asciugare sul tessuto prima del lavaggio in lavatrice.

FANGO: lasciamo asciugare e spazzoliamo, tamponando eventuali aloni con acqua e aceto.

Fonte: https://www.polti.it/stiro-e-cura-dei-capi/rientro-a-scuola-prepariamoci-ad-affrontare-le-macchie

Condividi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *